Stai leggendo:
  • Home
  • Attività
  • Le fobie

Le fobie

Fobie Gallarate

Fobia specifica

Questa forma di disturbo d’ansia è definita  dal DSMV  come: “Paura o ansie marcate verso un oggetto o una situazione specifica come ad esempio  per volare, per altezze, animali, ricevere una iniezione, vedere il sangue ecc..”

La situazione o l’oggetto fobico provocano quasi sempre immediata paura o ansia e  il soggetto mette in atto meccanismi di evitamento. Inoltre  la reazione emotiva è sproporzionata rispetto al reale pericolo rappresentato dall’oggetto-situazione, la paura l’ansia o l‘evitamento  non sono occasionali ma persistenti e hanno una durata temporale di almeno sei mesi o più (criterio valido  per gli adulti).Infine parametro importante: La paura, l’ansia o l’evitamento causano disagio clinicamente significativo e compromissione del funzionamento della persona in ambito sociale, lavorativo relazionale o in altre aree importanti della vita della persona.

Agorafobia

Agorafobia

Etimologicamente, il termine agorafobia  che proviene dalla lingua greca significa: “paura della piazza”, ovvero degli spazi aperti e/o affollati
Secondo il DSM 5 i criteri diagnostici per l’agorafobia includono una paura intensa o ansia di due o più delle seguenti situazioni:

  • Utilizzare mezzi pubblici, ad esempio treni, autobus o aerei;
  • Essere in uno spazio aperto e ampio, ad esempio un supermercato, un parcheggio o un ponte;
  • Essere in uno spazio chiuso di limitate dimensioni, ad esempio un teatro, un piccolo negozio;
  • Aspettare in coda oppure essere tra la folla;
  • Essere fuori casa da soli. Spesso definita come fobia degli spazi aperti, in cui non solo si teme la folla, ma  anche  il timore del giudizio degli altri in relazione allo stare male in pubblico oppure  si teme di stare male in situazioni o luoghi in cui non si può essere soccorsi o da cui non si può fuggire;  di conseguenza, si attivano meccanismi di evitamento delle situazioni ansiogene al fine di escludere la possibilità dell’insorgenza del panico
In sintesi  l’agorafobia  può essere  definita come  il timore di trovarsi in luoghi dove – secondo il giudizio della stessa persona agorafobica – potrebbe avvenire un attacco di panico.

Dr. Fernando Cesarano
Psicologo Psicoterapeuta e Sessuologo Clinico a Gallarate

Dott. Fernando Cesarano

Psicologo, Psicoterapeuta e Sessuologo Clinico a Gallarate
Iscrizione Albo n. 434 gennaio 1990
P.I.
drcesaranof@gmail.com

© 2019. «powered by Psicologi Italia». È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.